Messina, approdo Tremestieri: la seconda invasatura sarà operativa non prima di due mesi

porto tremestieri mareggiataLo scorso Novembre l’assessore alla mobilità urbana Gaetano Cacciola auspicava che nella seconda metà del mese di dicembre il secondo approdo del porto di Tremestieri sarebbe stato ultimato, con l’obiettivo di rendere finalmente efficace l’ordinanza Tir.

Oggi, 31 Dicembre, è tempo di bilanci. L’esito purtroppo non è positivo. Per il completamento della seconda invasatura del porto di Tremestieri bisognerà attendere almeno altri due mesi. L’avanzamento dei lavori, adesso che il 2014 è alle porte, sembra non procedere secondo i tempi stabiliti.

La data del 16 dicembre prevista nel cronoprogramma per il consolidamento della diga e completamento della seconda invasatura non sarò rispettata. La ditta Fratelli Scuttari sta realizzando la dei 60 pali sui fondali, propedeutici per la realizzazione della nuova barriera protettiva del bacino. I lavori sarebbero dovuti essere completati entro la fine di quest’anno, ma come detto, ci sarà ancora da aspettare.

Al momento mancano all’appello gli ultimi 3 dei 60 pali sui fondali rocciosi dell’approdo, che dovrebbero essere installati entro la prima metà di gennaio. L’Autorità Portuale che sta eseguendo i lavori, si è già portata avanti per abbreviare i tempi delle necessarie autorizzazioni.

Una volta terminata l’operazione dei 60 pali si procederà a ripulire i fondali adiacenti alla diga, ripristinando una profondità oltre i 5 metri che consentirà l’apertura dello scivolo. Il muro da realizzare impedire l’avanzare delle forti mareggiate che caratterizzano la zona sarà realizzato sopra i 60 pali piantati nei fondali, e potrà essere costruito dall’esterno senza intaccare la regolare navigazione, che entro il mese di febbraio dovrebbe ripristinarsi a pieno regime.