Incredibile a Messina: Antonio Ruggeri, fedelissimo di Buzzanca, nell’ufficio di gabinetto di Accorinti

antonio ruggeriCon una mossa un po’ a sorpresa, Antonio Ruggeri è tra i dodici assegnati al settore “Amministrazione e Affari generali” dell’ufficio di gabinetto del sindaco di Messina Renato Accorinti. La nomina è stata decisa dal dirigente dell’uffici, Giovanni Bruno. Decisione che però fa discutere, perché Ruggeri era uno dei “fedelissimi” dell’ex sindaco Buzzanca, e durante l’amministrazione di quest’ultimo ha assunto diversi incarichi: capo di gabinetto, dirigente “a tempo”, amministratore delegato prima e commissario poi dell’Ato3, vice-commissario nell’ufficio speciale per l’alluvione ed altri.

Ruggeri è coinvolto in più di un’inchiesta giudiziaria, ed in particolar modo quella che vuole far luce sulla “buona uscita” da commissario liquidatore dell’Ato, che lo vide beneficiario di ben 136mila euro. Peccato che Ruggeri avesse assunto inizialmente l’incarico a titolo assolutamente gratuito. Ruggeri, che assumerà il nuovo incarico a partire dal 1° gennaio, pochi giorni dopo l’avvio della citata inchiesta, nel gennaio 2013, era stato sospeso dal servizio.