Immigrati, saliti a 10 migranti protesta choc: da ieri non ritirano pasti

images Salgono a dieci gli immigrati protagonisti della protesta choc al Cie di Ponte Galeria, a Roma. Si tratta di tunisini e marocchini che ieri si sono cuciti la bocca per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sui lunghi tempi di permanenza e sulle condizioni della struttura.

A quanto hanno appurato i collaboratori del Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni, che settimanalmente accedono alla struttura per verificare il rispetto dei diritti degli ospiti, i dimostranti sono in buone condizioni, anche se continuano a rifiutare di incontrare gli operatori che gestiscono il Cie.

“Quella di Ponte Galeria è una situazione difficile, ma di momenti complessi ne abbiamo vissuti molti, soprattutto quanto la struttura, che da mesi ospita una media di 100 persone, si è trovata a gestire anche 300 immigrati. Ciò che voglio sottolineare è che non siamo di fronte ad una riproposizione di quanto accaduto a Lampedusa. La correttezza ed il rispetto dei diritti di chi gestisce il Cie non sono in discussione”. Lo ha detto il Garante dei Detenuti del Lazio Angiolo Marroni spiegando che per affrontare l’emergenza basta applicare le norme.