fbpx

Ieri il più grande torneo di poker online mai realizzato in Italia: 4 palermitani e 4 reggini tra i primi 160

Chips on Table in Front of Poker PlayerA partire dalle 20.30 del 1° Dicembre si è svolto  il più grande torneo di poker on line mai realizzato in Italia. Il torneo, organizzato da Pokerstars, la più grande società di poker al mondo,   metteva in palio 100.000 euro. Ma non  è stata l’entità dei premi ad avere reso questo torneo da record, bensì il numero  di partecipanti. Vi hanno infatti partecipato quasi  18.000 giocatori, tutti residenti in Italia (le piattaforme di poker on line non consentono, almeno quelle legali, l’accesso da connessioni estere o a giocatori non muniti di codice fiscale. E non è stato l’importo dei premi  a coinvolgere così tanti giocatori (si tratta di un monte premi che viene superato  ogni settimana nel torneo principale della domenica), bensì l’insolito fatto che la partecipazione era gratuita!

Come mai? L’operazione può senz’altro identificarsi in una  bella mossa di marketing, ma si inserisce in un contesto in cui il gioco on line, come anche le scommesse sportive,  dopo l’exploit dei primi anni, sta subendo un  continuo calo. E le poker  room non sanno ormai cosa inventarsi per sostenere la domanda (anche se nessuno è in grado di “regalare”  un monte premi di 100.000 euro.

Per la  cronaca il torneo è durato oltre  8 ore ed il primo classificato ha ricevuto un versamento di circa 11.000 euro, mentre gli ultimi giocatori tra i premiati,  che sono stati in tutto 2475 (di norma viene premiato il 10/15% dei partecipanti) ) ne hanno ricevuti solo 9.

Il  migliore piazzamento tra siciliani e calabresi è stato il 9° posto di un giocatore  palermitano.

 Tra i primi 160 si sono classificati poco più di una dozzina tra siciliani e calabresi, di cui 4 palermitani  e 4 reggini.