Un gruppo di volontari reggini organizza raccolta doni per le famiglie disagiate e i senzatetto

imagesIn occasione delle festività natalizie la Comunità di Sant’Egidio, il Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani (MASCI RC4), l’Associazione delle Famiglie Italiane e gli Amici di Strada organizza una raccolta di doni da destinare alle persone meno fortunate. Le associazioni si occupano ormai da tempo di cucinare e distribuire pasti in città, a chi vive per strada e alle famiglie disagiate che vivono spesso in condizioni di precarietà.
Quest’anno, per Natale, i volontari vogliono essere ancora più vicini a chi ha bisogno, e per questo fanno appello ai cittadini reggini: ogni regalo donato o ricevuto è carico di amore verso chi lo riceve, e quello stesso regalo, anche se donato ma non ricambiato, può essere comunque un segno d’amore verso il prossimo, anche se non lo conosciamo.
Un regalo non scambiato con un amico o un parente, ma donato a chi ne ha bisogno, può fare molto per chi vive sulla soglia della povertà e della miseria.
L’iniziativa che si propone ha la finalità di sensibilizzare sempre più persone ad una povertà che non si può ignorare e che grida aiuto, ma ha anche l’obiettivo di dare un volto diverso al Natale ed un significato vero e concreto all’impegno quotidiano dei volontari a fianco degli ultimi.
Chi desidera aderire all’iniziativa può destinare la propria donazione – ad esempio l’equivalente di un regalo destinato ad un amico o un parente – al gruppo Masci/Afi/Sant’Egidio. La donazione richiesta consiste soltanto in generi alimentari, prodotti per l’igiene della persona e pannolini per bambini da 3 a 10 mesi. Non vengono richiesti contributi in denaro, ma donazioni che permettano ai volontari di aiutare materialmente le persone che assistono.
Le donazioni si possono consegnare presso la mensa di San Giorgio Extra il lunedì e il mercoledì dalle 15 alle 17 al gruppo “Cucina”.
Chi deciderà di aderire all’iniziativa potrà scegliere se ricevere in formato elettronico o in versione cartacea il biglietto di auguri di Natale da donare a quanti sarebbero stati i destinatari dei regali.
Il ricavato sarà utilizzato interamente per l’assistenza delle persone incontrate dai volontari nel giro di distribuzione dei pasti per le strade della città.