Cosenza: approvata ordinanza anti-botti, sanzioni dai 25 ai 500 euro

botti di capodannoIl Sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, privilegiando l’azione di prevenzione, ha emanato un’ordinanza per evitare che la pericolosa abitudine dei botti possa provocare danni a persone e cose. Dopo aver fatto riferimento alla pericolosita’ di molti dei prodotti -quali petardi, botti e artifici pirotecnici di vario genere- che vengono utilizzati per festeggiare il Natale e l’anno nuovo, nel provvedimento reso pubblico oggi si dispone il divieto di utilizzare, nel periodo dal 23 dicembre al 2 gennaio su tutto il territorio comunale, ”qualsiasi tipo di articolo pirotecnico: mortaretti, petardi, o simili, anche se di libera vendita, in luogo pubblico o in luogo privato da cui possa cadere su luoghi pubblici; fuochi pirotecnici, non posti in libera vendita, nei luoghi privati, senza la licenza di cui all’art. 57 tulpus; fuochi pirotecnici, posti in libera vendita, nei luoghi privati senza rispettare le istruzioni per l’uso stabilite sulle etichette.

Inoltre, ”nel su indicato periodo temporale e’ vietata la vendita ambulante di ogni tipo di fuoco pirotecnico e la vendita di qualsiasi tipo di fuoco pirotecnico ai minori di anni 18.” Ancora ”e’ fatto divieto a tutti coloro che hanno la disponibilita’ di aree private: finestre, balconi, lastrici solari, luci e vedute, ecc., di consentire a chicchessia l’uso delle dette aree private per la effettuazione degli spari vietati dalla presente ordinanza.” L’Amministrazione si appella alla collaborazione dei cittadini ma prevede anche sanzioni che vanno da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500,00. L’ordinanza e’ immediatamente esecutiva.