fbpx

Catanzaro, le decisioni del consiglio comunale

imagesSi e’ concluso il Consiglio comunale di Catanzaro, presieduto, in prima convocazione, da Ivan Cardamone. L’assemblea di Palazzo De Nobili ha approvato le determinazioni sulle societa’ partecipate al termine di un articolato dibattito che ha coinvolto tutti i gruppi rappresentati nell’Aula rossa. La pratica, relazionata dall’assessore al bilancio Filippo Mancuso, e’ passata con 15 voti favorevoli e 6 astensioni. Nelle determinazioni il Comune ha stabilito di mantenere le quote di compartecipazione nella Sacal, nel Comalca e nella Fondazione Politeama. E’ stata messa in liquidazione l’Immobiliare Argento, mentre per quanto riguarda le societa’ interamente partecipate da Palazzo De Nobili, si e’ deciso di lasciare inalterata la partecipazione al 100% dell’Amc e di continuare le procedure di liquidazione della Catanzaro Servizi fino alla definizione di ogni contenzioso in essere. Il Comune ha demandato agli Uffici competenti la predisposizione degli atti necessari per la costituzione di una nuova societa’, nella quale far confluire tutti i dipendenti della Catanzaro Servizi, nel rispetto delle attuali mansioni, qualifiche e trattamento economico. I contratti in scadenza verranno prorogati fino all’affidamento alla nuova societa’ e, comunque, entro il prossimo 28 febbraio. Il Comune potrebbe decidere di non dare corso a quanto stabilito per la Catanzaro Servizi, qualora dovessero prospettarsi risvolti positivi nella definizione dei contenziosi in essere. L’assemblea ha, inoltre, approvato altri tre punti all’ordine del giorno: ”Giudizio Campari Lupi Giuseppe e Larussa salvatore contro Comune per risarcimento danni conseguenti occupazione illegittima terreno per realizzazione opere pubbliche in via Madonna dei Cieli. Riconoscimento debito fuori bilancio scaturito da sentenza Corte d’Appello nr. 104272012”, passato con 12 voti favorevoli e 6 astensioni. Con 19 voti a favore e’ stata varata la ”Rettifica delibera Consiglio comunale nr. 34/10 e approvazione schema di convenzione per la concessione del diritto di superficie alla parrocchia ”S. Francesco d’Assisi” di un’area in localita’ Germaneto”. Sono stati 12 i si’ e 7 le astensioni che hanno ratificato la pratica e il contestuale emendamento su ”Approvazione della destinazione a verde pubblico attrezzato e attrezzatura del verde e dello sport di un’area ricadente in un compatto classificato Zto F2 del vigente Prg in localita’ Santa Maria”. E’ stato invece ritirato, per la necessita’ di effettuare ulteriori approfondimenti, l’ordine del giorno ”Assegnazione area in diritto di superficie di localita’ Cavita per la costruzione di una chiesa cristiano-evangelica”.