fbpx

Castrovillari, il sindaco Lo Polito e l’assessore Castagnaro intervengono sull’iniziativa dei Pisl che ha visto la citta’ protagonista

OLYMPUS DIGITAL CAMERAPer un momento importante che riconosce l’opera su cui si è impegnati. Il Sindaco e l’Assessore allo Sviluppo Territoriale ed alla Progettazione del Comune di Castrovillari , rispettivamente Domenico Lo Polito e Giovanna Castagnaro intervengono sull’iniziativa che ha visto l’altro giorno la città ed il Territorio oggetto di tappa da parte dell’onorevole Giacomo Mancini, Assessore Regionale al Bilancio ed alla Programmazione nazionale e comunitaria, e dei membri della task force Mise- Commissione europea per visionare da vicino e capire come stanno procedendo i progetti integrati di sviluppo locale, legati al turismo, alla viabilità, alla sostenibilità, alla ricettività , al miglioramento e recupero ambientale che interesseranno e coinvolgono il Pollino sino alla Valle dell’Esaro, nei quali Castrovillari è la città capofila.
“La giornata – rimarcano entrambi- è stata importante e determinante perchè iniziata sotto i migliori auspici ed un cielo terso che ha aiutato il patrimonio locale, candidato a finanziamento nel PISL “Attraversando natura: i luoghi dell’acqua e della storia tra il Pollino e la Valle dell’Esaro”, ad emergere in tutto il suo splendore e a sottolineare la grande intuizione di sviluppo intravista e perseguita da questa Amministrazione Comunale nel potenziamento delle risorse endogene dell’area, che si vuole attuare attraverso uno sviluppo sostenibile e di lungo periodo.”
“Castrovillari- fanno presente Sindaco ed Assessore – è stata selezionata come sede ufficiale a livello regionale, da cui far partire lo start up di verifica sull’attuazione della progettazione integrata in seno ai PISL Sistemi Turistici. Tale scelta non è stata casuale, ma indotta- affermano- dalla nostra capacità amministrativa di far rispettare in maniera puntuale le tempistiche tra le modalità procedurali dettate dalle autorità regionali per l’esecuzione delle attività finanziate.”
“ Il Tavolo di lavoro e approfondimento- sostengono Lo Polito e Castagnaro- poi è stato l’occasione per inaugurare una nuova sinergia tra la task force MISE-Commissione Europea, le istituzioni regionali e l’ufficio comune con sede in Castrovillari, che ha l’onere di coordinare e supervisionare il lavoro di tutti i tecnici dei comuni coinvolti. Una virtuosa struttura a rete- aggiungono gli amministratori – che porterà, grazie all’impegno e alla tenacia delle singole amministrazioni comunali, alla realizzazione della meta perseguita, che è quella di fare del nostro Territorio una destinazione turistica di eccellenza da inserire a pieno titolo nei circuiti nazionali ed internazionali.”
“La presenza, inoltre , delle più alte rappresentanze pubbliche, per la prima volta confluite tutte insieme a Castrovillari – dichiara Castagnaro – , ha riportato un territorio per lungo tempo emarginato e relegato in un serrato anonimato, a rivestire il suo ruolo di centralità a livello regionale, inducendo le autorità competenti ad una presa d’atto delle potenzialità locali inespresse che, se opportunamente valorizzate, attraverso il sapiente gioco di squadra inaugurato dall’Amministrazione Lo Polito potrà diventare sicuro volano di crescita socio – economica per le comunità dell’area. È solo l’inizio di un lungo percorso, irto di ostacoli e difficoltà, talvolta oggettive, che saranno superate grazie a un duro lavoro di mediazione tra le parti, il quale sta dando già i suoi proficui risultati, apprezzati in maniera corale a livello ministeriale e regionale.”
“La prossima tappa di verifica- ricorda- si terrà in primavera, quando tutti i soggetti coinvolti, che erano seduti al Tavolo, si rincontreranno per valutare i primi sostanziali progressi compiuti a livello esecutivo in seguito al formale avvio dei cantieri.”
“ Insomma, un fondamentale work in progress- conclude il Sindaco Lo Polito- all’insegna della trasparenza e della partecipazione, che contraddistingue tutte le azioni intraprese da questa Amministrazione per una vera crescita condivisa nel rispetto dell’esistente.”