fbpx

Calabria e Università: l’assessore Caligiuri ha partecipato al Comitato dei Rettori per discutere della prossima programmazione europea

Mario Caligiuri
Mario Caligiuri

Mario Caligiuri

L’Assessore Regionale alla Cultura Mario Caligiuri – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – ha partecipato alla riunione del Comitato dei Rettori delle Università Calabresi, indetto all’Università “Magna Grecia” di Catanzaro dal presidente Aldo Quattrone. L’Assessore Caligiuri ha chiesto di illustrare il tema strategico della programmazione europea 2014-2020, per sostenere e migliorare il sistema universitario calabrese. Partendo dalla necessità, imposta dall’Unione Europea, di aumentare il numero dei laureati in Italia e in Calabria e dalla riduzione delle iscrizioni, sia a livello nazionale che regionale, l’Assessore ha illustrato le quattro direttrici degli investimenti che la Regione Calabria sta prevedendo direttamente nel settore: ampliamento delle iscrizioni, riduzione degli abbandoni, miglioramento della qualità della didattica e della ricerca, collegamento con il mondo del lavoro. Inoltre, ha ricordato i temi della ricerca, delle ‘smart cities’ e dell’apprendistato universitario. Sulla relazione dell’Assessore si e’ avviato un ampio dibattito, coordinato dal Rettore Quattrone e durante il quale sono intervenuti i Rettori Gino Crisci, Pasquale Catanoso e Salvatore Berlingò, in cui sono stati ribaditi: il potenziale di crescita delle università calabresi, anche in una funzione mediterranea (peraltro già in atto sia negli atenei che nelle scuole superiori, con i vari progetti promossi dall’Assessorato); la necessita’ di orientare la programmazione europea verso le effettive necessità della didattica e della ricerca, oltre che per il sostegno alle famiglie meno abbienti e all’internazionalizzazione e la specializzazione; l’importanza di sollecitare il Ministero dell’Università per favorire una regionalizzazione dei processi di ammissione agli studi in alcune discipline (per esempio medicina) e di dare ulteriori opportunità di crescita agli atenei e agli studenti calabresi; sviluppare le politiche di orientamento e di sostegno dell’intero sistema scolastico regionale; la previsione di politiche universitarie di razionalizzazione degli atenei calabresi, favorendo l’interazione anche con quello di Messina; qualità e collegi di merito; residenzialità e miglioramento dei servizi agli studenti come priorità. L’Assessore ha inoltre comunicato che insieme al Presidente Scopelliti é stato richiesto un appuntamento al Ministro Carrozza per il rilancio del sistema universitario calabrese. Nel prossimo mese di gennaio verrà convocata un’altra riunione per fare il punto sulla situazione.