fbpx

Calabria, Lsu- Lpu, sindacati: “Il Presidente Talarico si è impegnato a garantire pagamento mensilità arretrate”

imagesIl Presidente Talarico si è impegnato, con il Sindacato, a garantire e velocizzare l’iter di pagamento delle mensilità arretrate spettanti ai lavoratori LSU/LPU e ad avviare il rinnovo delle convenzioni con gli Enti locali calabresi”. Ad affermarlo, la delegazione sindacale, all’uscita di Palazzo Campanella, dopo esser stata ricevuta dal Presidente del Consiglio regionale e dalla conferenza dei capigruppo.
Quest’oggi, infatti, come nel resto della Calabria, anche a Reggio Calabria, si è svolta una manifestazione da parte dei lavoratori LSU/LPU promossa da Cgl, Cisl e Uil.
Di fronte al Palazzo della Regione, i lavoratori e le lavoratrici hanno dato vita a un sit-di protesta al seguito del quale i Segretari Generali di Cgil, Cisl e Uil di Reggio Calabria – insieme a una delegazione di rappresentanza composta anche dall’Ugl – sono stati convocati a palazzo.

Ma il vero passo in avanti è quello che è stato fatto da Cgil, Cisl e Uil, in vista del prossimo appuntamento: il tavolo nazionale a cui parteciperanno nuovamente le OO.SS. territoriali.

“Il prossimo incontro con il Presidente Talarico avverrà a gennaio – hanno aggiunto i Segretari generali – per cercare di stilare una tabella di marcia (per tutto il 2014) finalizzata alla stabilizzazione di questi lavoratori, in considerazione anche di quanto verrà delineato nella legge di stabilità in esame, nei prossimi giorni, in Parlamento”.

“Da parte nostra – hanno concluso i Segretari – la protesta non si è conclusa oggi.
La prossima mobilitazione regionale che coinvolgerà anche la vertenza LSU/LPU si svolgerà a Lamezia Terme sabato 14 dicembre.
In quella occasione tutti i lavoratori calabresi e Cgil, Cisl e Uil unitariamente chiederanno un cambio di marcia al Governo nazionale sulla Legge di stabilità”.