fbpx

Brucia fabbrica a Prato, sette morti e 2 feriti

Incendio fabbrica Prato:vigili fuoco,si temono 7 morti“I resti fanno pensare ad altre due persone oltre a quelle che abbiamo già trovato: quattro già all’obitorio ed una già localizzata”. Lo ha detto il comandante dei vigili del fuoco di Prato Vincenzo Bennardo riferendosi ai resti umani carbonizzati trovati nel capannone dove aveva sede la ditta andata a fuoco.

“Presumibilmente i morti sono sette, ma fino a quando non avremo completamente ripulito l’area del capannone non possiamo esserne sicuri”. Così i vigili del fuoco che stanno proseguendo con ruspe e muletti a trasportare materiali, e a raffreddarli, fuori dal capannone in cui si trovava la ditta gestita da cinesi andata a fuoco a Prato. I vigili del fuoco saranno impegnati tutta la notte nell’ operazione e nella ricerca di altri eventuali resti.

L’allarme è stato dato attorno alle sette da un passante che ha visto una colonna di fumo dal capannone. Ha subito chiamato i vigili del fuoco intervenuti immediatamente. Il primo morto dell’incendio è un uomo che dormiva all’interno e che ha tentato di mettersi in salvo. I vigili del fuoco hanno cominciato l’opera di spegnimento e, contemporaneamente, di ricerca delle persone che si trovavano all’interno. Solo cosi’, via via che procedevano, tra le macerie ed il cartongesso con cui era realizzato il dormitorio, hanno trovato gli altri quattro cadaveri. Le operazioni proseguono per verificare se ci siano altri corpi.

Ci sono anche due intossicati gravissimi. I corpi sono stato trovati durante i lavori di spegnimento e di ispezione del fabbricato nella zona in cui si trovavano i dormitori della fabbrica che sono crollati. Nella fabbrica si sarebbero trovate una decina di persone. Non è ancora chiaro se gli altri siano riusciti a mettersi tutti in salvo ed anche per questo i vigili del fuoco continuano a cercare, durante le operazioni di spegnimento, tra le macerie dei ”loculi” di cartongesso crollati nell’incendio e che servivano probabilmente come alloggio per i lavoratori della ditta che produceva abiti.

Crollato il ‘dormitoio’ – Le fiamme si sono sviluppate in un fabbricato dove ha sede una ditta, gestita da cittadini cinesi, alla periferia della citta’. L’azienda andata a fuoco è nella zona del Macrolotto di Prato, una delle aree a maggiore densità di ditte orientali. Ancora non è chiaro come si siano sviluppate le fiamme. La struttura è ad un solo piano e vi si accede attraverso un cancello di una traversa di via Toscana.
La fabbrica in fiamme è una ditta di confezioni di abiti gestita da cittadini cinesi. L’incendio ha causato il crollo di una parte del fabbricato che sarebbe adibito a dormitorio: piccoli ambienti ricavati con pareti di cartongesso.