Zaera Sud, una lunga storia di parcheggio

zaera sudCi siamo. L’ora X è arrivata e tutti coloro che hanno seguito da vicino la nascita del parcheggio Zaera Sud, non aspettano altro, trepidanti ed emozionati, che quel maledetto nastro venga tagliato. Leggi articolo.

Quante cose sono accadute da quando è stata posta la prima pietra! Sembra siano passati molti anni considerando tutte le traversie che la città di Messina ha affrontato durante questo periodo. E, in effetti, sono passati molti anni. Esattamente sei dalla data di inizio lavori.

L’opera è stata realizzata con le risorse comunitarie dei programmi Operativi Regionali (POR) FESR 2007-2013. Il progetto, approvato nel 2006, è ambizioso: 216 posti auto suddivisi in due piani interrati e localizzati su un lato della Villa Dante, realizzati dalla ditta Cosedil spa di Santa Venerina (CT), l’area di parcamento totale è pari a 5.200 mq.

Sul cartello affisso al cantiere troneggiava la data del 6 dicembre 2008 alla voce “fine lavori”.

Ma 429 giorni lavorativi non si sono rivelati sufficienti. Tre sospensioni dei lavori e tre perizie di variante hanno fatto lievitare il costo complessivo da 4,7 a 5,8 milioni di euro e dilatato a dismisura il tempo che separa dal completamento dell’ infrastruttura.

A novembre 2011 il sindaco in carica, Giuseppe Buzzanca, effettua un sopralluogo che a nulla serve se non a constatare che l’attesa si rivelerà ancora lunga.

Nel 2012 i lavori sono in “fase finale”, ma, date le previsioni dei Maya, è preferibile non sprecare ulteriormente i fondi pubblici nel caso non ci fossero stati più automobilisti, pertanto ecco uno stop ai collaudi.

Il 14 febbraio 2013 il Ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca, si reca sul posto e “bolla” il parcheggio come un’opera incompiuta. Un simbolico bollino rosso per l’ennesimo simbolo dell’inadeguatezza delle Amministrazioni locali. Ma la vergogna per il “castigo” istituzionale svanisce presto. Dovrà passare quasi un anno perché si possa inaugurare il parcheggio; abbiamo aspettato tanto, ma non può esserci periodo migliore.

Proprio in questi giorni in città si è aperto il dibattito circa la possibilità di creare un’isola pedonale permanente e non la solita natalizia; questa volta il progetto ( per il quale si discute insieme a commercianti e associazioni ) prevede due grandi aree interdette al traffico veicolare. L’apertura del parcheggio Zaera Sud faciliterebbe dunque l’attuazione di questa novità. E ad inaugurarlo.. un sindaco in bicicletta!