Vibo Valentia, il coordinamento Pd che sostiene Renzi denuncia irregolarità nelle convenzioni della provincia

matteo renziIl coordinamento per la provincia di Vibo Valentia dei comitati del Partito democratico che sostengono Matteo Renzi ha inviato alla “commissione nazionale di garanzia” del Pd una denuncia per segnalare “gravi irregolarita’ e chiedere l’invalidita’ delle convenzioni nella provincia di Vibo”. Secondo la denuncia dei renziani vibonesi, coordinati da Gianluca Callipo, la Commissione di garanzia provinciale si sarebbe svolta “in assenza del presidente di commissione, in mancanza di tutti i verbali dei circoli della provincia e con molti circoli nei quali non si e’ provveduto a convocare le convenzioni e quindi a votare”.
La recente consultazione per le convenzioni, secondo Callipo, “va quindi annullata perche’ in meta’ dei circoli Pd vibonesi non si e’ votato affatto. Se ne prenda atto e si torni alle urne, questa volta in tutti i circoli, affinche’ il risultato finale sia reale espressione della volonta’ degli iscritti al Pd”. In totale le votazioni per le Convenzioni, ad avviso dei Renziani vibonesi, non si sarebbero svolte “in 25 circoli su 53″. Tali “gravi irregolarita’ - spiegano i renziani vibonesi - invalidano i risultati emersi nel verbale della commissione di garanzia provinciale e comunicati al Pd regionale e nazionale” e per questo i comitati pro Renzi del Vibonesi chiedono “l’immediato annullamento delle Convenzioni dei circoli della provincia di Vibo Valentia”.