Vibo Valentia, acqua non potabile nella frazione Vena Media

imagesNuovo “allarme” acqua non potabile- riporta l’Agi- a Vibo Valentia. Dopo le ordinanze emesse nelle scorse settimane da parte di diversi sindaci del Vibonese per vietare il consumo del prezioso liquido per qualsiasi uso a seguito del rinvenimento di sostanze non rientranti nei limiti di potabilità, questa volta tocca alla frazione Vena Media di Vibo Valentia.

Il sindaco Nicola D’Agostino, a seguito di una nota inviata dall’Asp “Dipartimento Prevenzione”, con la quale viene comunicato che campioni d’acqua prelevati nella fontana pubblica ubicata in località “Cerantonio” della frazione Vena Media non rientrano nei limiti di potabilità previsti dalla legge, ha emesso apposita ordinanza con la quale ha vietato l’utilizzo di acqua proveniente da tale località. Il divieto riguarda gli “usi potabili ed ai fini del consumo umano”.

Stando alle analisi dell’Asp, nei campioni di acqua analizzati a Vena Media in località “Cerantonio” è stato riscontrato un eccesso di coliformi. L’ordinanza del sindaco è a scopo cautelativo, in attesa che vengano individuate ed eliminate le cause che stanno determinando l’inconveniente.