Vibo, scontro fra clan: rito abbreviato per 15 indagati

imagesIl gip distrettuale di Catanzaro, Abigail Mellace,- riporta l’Agi-ha disposto il giudizio con rito abbreviato per 15 dei 27 indagati coinvolti nelle operazioni antimafia “Gringia” (GUARDA IL VIDEO) e “Dietro le quinte”, scattate nell’ottobre 2012 e nel marzo scorso. Le due inchieste, riunite in un unico troncone processuale, mirano a far luce da un lato sullo scontro fra i Patania di Stefanaconi, nel Vibonese, e le consorterie criminali di Piscopio, frazione di Vibo Valentia, e dall’altro sulla faida che ha opposto i Patania ad altri clan rivali di Stefanaconi legati al gruppo dei Bartolotta.

Nel giudizio con rito abbreviato, tre sono gli omicidi contestati, cioè quelli di Giuseppe Matina (20 febbraio 2012), Francesco Scrugli (11 febbraio 2012) e Davide Fortuna (6 luglio 2012). Sei invece i tentati omicidi: Raffaella Mantella (gennaio 2012), Francesco Calafati (21 marzo 2012), Francesco Scrugli (11 febbraio 2012), Rosario Battaglia e Raffaele Moscato (21 marzo 2012), Francesco Meddis (26 giugno 2012). Il gip ha fissato l’inizio del processo per il 25 novembre prossimo.

In tale data, per il giudizio in abbreviato, dovranno comparire gli imputati Damiano, Antonio e Caterina Caglioti, Mauro Uras, Giovambattista Bartalotta, Nicola Figliuzzi, Francesco Alessandria, Salvatore Lopreiato, Andrea Patania, Giovanni Bartolotta, Sebastiano Malavenda, Rosalino Pititto, Daniele Bono, Vasvi Beluli, Arben Hbrahimi, gli ultimi tre collaboratori di giustizia.