Treno stracolmo e passeggeri che uscivano dai finestrini: la denuncia del Comitato Pendolari Sicilia

trenoGrave denuncia da parte di Giacomo Fazio, presidente del Comitato Pendolari Sicilia, che rende pubblico l’ennesimo disservizio che si è verificato lungo le strade ferrate dell’isola. Un treno, il numero 12753, è stato “costretto” a fare servizio locale tra Termini Imerese e Palermo, col risultato di riempirsi “all’inverosimile“, e costringendo i passeggeri “ad uscire dai finestrini“. Ecco la nota di Giacomo Fazio

Quello che è accaduto ieri, e che ormai si ripresenta quotidianamente, è assolutamente inaccettabile in quanto offende la dignità umana e mette a repentaglio la vita dei pendolari. Assistere ad un treno, il 12753, costretto da Termini a Palermo ad effettuare servizio locale, stracolmo all’inverosimile, con passeggeri costretti ad uscire dai finestrini, sa di presa in giro. Chiediamo un immediato intervento delle autorità competenti, onde evitare il ripetersi di eventi simili. Non dobbiamo aspettare che arrivi la tragedia per prendere i giusti provvedimenti.