Saponara (Me): ancora sfollati due anni dopo la drammatica alluvione

saponara_alluvioneSaponara e Barcellona, 22 novembre 2011. A due anni dalla drammatica alluvione che colpì i due comuni della provincia di Messina più di 200 persone possono definirsi ancora ‘sfollate’ perché le loro case sono ‘ad alto rischio’ e ad oggi nessun intervento di messa in sicurezza è stato attuato. Sono stati sborsati solamente i debiti dovuti alle imprese che hanno ripulito le strade e pagati gli alberghi che hanno ospitato gli alluvionati.

“Ci hanno dimenticati, lo Stato utilizza due pesi e due misure” affermano gli abitanti di Scarcelli, la piccola frazione di Saponara maggiormente colpita dalla tragedia che ha spazzato via non solo le case ma anche delle vite, c’è solo un progetto del Genio Civile per la messa in sicurezza del territorio ma niente soldi. E intanto sono passati due anni.