Santo Stefano in Aspromonte, lo stand della FIDASC fiore all’occhiello della Sagra della Castagna

fidasc santo stefanoA Santo Stefano in Aspromonte, venerdì 1° novembre s’è tenuta la XII Sagra della castagna, il cui fiore all’occhiello è stato lo stand della F.I.D.A.S.C. dei “cinghialai” di S.Stefano, letteralmente  assalito dagli intervenuti alla festa. Oltre cento chili di cinghiale, i maccheroni, la polenta, le patate, le caldarroste baciate dal miele e il buon bicchiere di vino sono volati via senza lasciar traccia. Sono rimasti i complimenti generali e il piccolo rammarico per non aver potuto soddisfare tutte le richieste. Il merito principale va al cuoco Natale Priolo coadiuvato da Mario Rizzuto ma anche gli altri collaboratori delle due squadre meritano un plauso. “Nei nostri tavoli oltre a Basilio Lucisano hanno degustato il sindaco Michele Zoccali, il vicesindaco Nuccio Priolo, il consgliere provinciale Francesco Cannizzaro, il coordinatore del PdL di Reggio Daniele Romeo e il presidente provinciale F.I.D.A.S.C. Pino Fortugno. E’ stata una serata eccezionale, di grande festa e infinite degustazioni. Complimenti alla Pro-loco e al suo presidente Basilio Lucisano che lavorando bene è riuscito a portare nel nostro centro aspromontano una, forse insperata, marea di persone che ha trascorso una serata indimenticabile. Tutto alla perfezione” ha dichiarato Gaetano Caridi, Presidente della Sezione ADSPEM-FIDAS “Natalia e Giuseppe” di Santo Stefano.