Regione Calabria, presentato il progetto “Smoac” azioni di sostegno per l’accesso al credito (FOTO)

imagesL’Assessore regionale alle Attività Produttive Demetrio Arena – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – ha partecipato al workshop “Azioni di sostegno per l’accesso al credito” , nell’ambito del progetto denominato “Smoac”, piattaforma web based, realizzata e promossa dalla Regione Calabria Dipartimento Attività Produttive e da Fincalabra spa. Il progetto è stato presentato presso la sede di Unioncamere Calabria a Lamezia, come primo “one stop shop”, in grado di erogare servizi di orientamento, tutoraggio e assistenza per l’accesso al credito.

“SMOAC” ha preso corpo, trasformandosi da progetto in uno strumento operativo, realizzato in piena sinergia con le associazioni di categoria, il sistema camerale e condiviso anche da ABI Calabria, capace di offrire alle imprese calabresi la possibilità di accedere a servizi di assistenza manageriale, facendo da ponte attraverso un unico “sportello virtuale”, nella comunicazione tra le stesse, gli enti di credito e le istituzioni. Alla giornata di lavori hanno partecipato, inoltre, il DG del Dipartimento Attività Produttive Pasquale Monea, il Presidente di Fincalabra Umberto de Rose, tutte le associazioni di categoria, rappresentate ai massimi livelli: Confindustria, Confartigianato, Casartigiani, CNA, Confcommercio, Confesercenti, Legacoop e Confcooperative. Assente giustificata l’ABI, impegnata nella concomitante conferenza regionale. Sarà presto operativo il network degli sportelli SMOAC, ospitati da Fincalabra e dalle associazioni di categoria, che implementeranno e sperimenteranno lo strumento fino al prossimo febbraio. L’auspicio collettivo è comunque quello di poter avere un futuro di SMOAC che vada oltre i tempi dell’attuale progetto. I rappresentanti delle associazioni di categoria, nel corso della tavola rotonda, si sono confrontati sul più ampio tema del credito alle imprese confermando una posizione unanime nel riconoscere le difficoltà nell’accesso al credito, soprattutto in una regione come la Calabria dove, per ragioni legate alla crisi ed alle condizioni generali in cui esse operano, il “credit cranch” è maggiore che altrove. Difficile troppo spesso ottenere credito dalle banche, anche in presenza di garanzie reali.

“I fondi di garanzia – ha dichiarato l’Assessore Arena – dovrebbero essere attivati solo in casi eccezionali. Bisogna quindi cambiare interlocuzione con le banche, contestare le loro inefficienze che, paradossalmente, si rivelano essere controproducenti per loro stesse”.

In questo scenario, la piattaforma “SMOAC” presenta elevate potenzialità per facilitare il dialogo con gli istituti di credito, quanto meno perché essa offre all’imprenditore la possibilità di produrre analisi condotte secondo una metodologia condivisa e riconosciuta dalle associazioni di categoria, dalla Regione Calabria, da Fincalabra e da ABI.