Regione Calabria, la Vicepresidente Stasi comunica che Alitalia tornare a volare su Crotone

CalabriaLa Vicepresidente della Regione Antonella Stasi – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – in merito alla decisione di Alitalia di tornare a fare scalo all’aeroporto di Crotone, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Le tratte aeree Roma Fiumicino e Milano Linate, da e per Crotone, garantiranno all’utenza ionica calabrese i collegamenti nel periodo natalizio, ma ci auguriamo potranno proseguire anche in seguito, così come già discusso insieme con il Presidente Scopelliti ed i vertici Alitalia. L’interlocuzione che come Regione Calabria abbiamo avviato con Alitalia nella scorsa estate avrebbe dovuto garantire già per il mese di agosto la ripresa dei voli per la Città pitagorica, ma le note vicende societarie della compagnia hanno di fatto impedito che i voli programmati per l’estate potessero essere operativi. Siamo contenti per gli attuali positivi sviluppi, soprattutto aver confermato l’apertura di nuovi voli per l’aeroporto Sant’Anna di Crotone, proprio all’indomani di un complesso Cda. Un segnale importante che Alitalia rivolge alla Calabria ed al sud Italia. L’auspicio è che l’Italia possa ritornare presto ad avere una compagnia aerea, solida e competitiva che possa supportare lo sviluppo e la promozione dei territori nazionali, con un occhio di riguardo per il sud e la nostra regione. Insieme con il Presidente Scopelliti la Calabria ha presentato diverse idee e progetti speciali che riguardano specifici territori regionali, pertanto siamo pronti a lavorare ad una stagione estiva densa di novità importanti. Per quanto riguarda l’aeroporto di Crotone – ha aggiunto la Vicepresidente Stasi – è notizia di circa una settimana fa, che il Ministero delle Infrastrutture ha completato l’iter istruttorio ed inviato il bando per gli oneri di servizio e tra qualche giorno sarà pubblicato su gazzetta europea. Questo consentirà ad Alitalia o diversamente ad altre compagnie che parteciperanno di poter usufruire di risorse importanti (quasi 5 milioni di euro) per garantire continuità territoriale per i cittadini crotonesi e di tutta la fascia ionica, con la presenza quotidiana di voli stabili. Il lavoro portato avanti in questi mesi ci riempie di soddisfazione – ha concluso la Vicepresidente Stasi – sono convinta che altri buoni risultati non tarderanno ad arrivare e non escludo che già tra brevissimo tempo per l’aeroporto di Crotone ci possano essere altre ed importanti novità”.