Regione Calabria, Appaltati i lavori di recinzione per l’area Antica Kroton, Stasi: “Giornata fondamentale”

CalabriaNella giornata odierna, il Dipartimento Presidenza della Regione Calabria ha appaltato il lavoro di recinzione e delimitazione dell’area archeologica Antica Kroton. Una volta espletate le necessarie verifiche a norma di legge – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – si potrà procedere con l’inizio dei lavori, che presumibilmente avverrà nel mese di dicembre.
“E’ un giorno fondamentale – ha affermato la Vicepresidente della Regione Antonella Stasi – perché segna l’avvio dei lavori del progetto Antica Kroton e conferma gli impegni presi nei confronti di Crotone e dei crotonesi. Inoltre ai fini della norma per l’utilizzo dei fondi segna l’avvenuto adempimento di un primo impegno giuridicamente vincolante. L’appalto per la recinzione dell’area interessata è il primo progetto esecutivo dell’APQ, questo mi porta ad esprimere soddisfazione per l’impegno profuso fino ad ora. Il competente Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del turismo – Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria – Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria ha già approvato il progetto e dato l’autorizzazione all’esecuzione dei lavori, per quanto di competenza, con la prescrizione che i lavori di scavo siano costantemente seguiti da un archeologo qualificato. Stiamo già lavorando al secondo intervento che riguarda un progetto pilota di bonifica dell’area e, a breve, saremo pronti con gli atti necessari per le azioni relative agli interventi importanti. Ringrazio per la collaborazione la Sovrintendenza per i Beni Archeologi della Calabria che, insieme al Dipartimento Presidenza della Regione Calabria, coadiuvato dall’ingegnere Vincenzo Manfredi in qualità di RUP dell’intervento – ha concluso la Vicepresidente della Regione Antonella Stasi – hanno reso possibile imprimere un’accelerazione straordinaria a tutto il Progetto”.