Reggio: sequestrati beni a Giuseppe e Pasquale Mattiani

diaDalle prime ore del giorno, personale dei Centri Operativi DIA di Roma e Reggio Calabria e della Polizia di Stato di Reggio Calabria e Palmi sta eseguendo un provvedimento di sequestro beni ex art. 22 D. Lgs. n. 159/11 emesso in data 30/10/2013, dal Presidente della Sezione M.P. del Tribunale di Reggio Calabria su proposta di quella Direzione Distrettuale Antimafia, in pregiudizio di MATTIANI Giuseppe e di suo figlio Pasquale, nonché di alcuni componenti il loro nucleo familiare, questi ultimi in qualità di terzi intestatari.

Il sequestro è il risultato di due complesse e convergenti attività di indagine condotte  dal Centro Operativo DIA di Roma, dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria e dal Commissariato P.S. di Palmi che hanno consentito di acquisire gli elementi necessari a dimostrare la contiguità dei due alla cosca di ‘ndrangheta dei “GALLICO” e colpisce la realtà imprenditoriale dei MATTIANI con un patrimonio milionario, tra cui un notevole compendio immobiliare di cui fanno parte un hotel a 4 stelle in Palmi e un prestigioso hotel sito in Roma, in uno dei quartieri più esclusivi e a maggiore densità turistica della Capitale.

Il Valore stimato dei beni in sequestro  ammonta a circa 150 milioni di euro.

Maggiori dettagli saranno forniti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 12.00 odierne presso l’ufficio del Procuratore della Repubblica presso la D.D.A. di Reggio Calabria, Dott. Federico CAFIERO DE RAHO, alla presenza del Questore, Dott. Guido LONGO e del Capo del Centro Operativo D.I.A. Col. G.di F. Gianfranco ARDIZZONE.