A Reggio e provincia quarta edizione di “K for k – Kiwi for Kiwanis” contro il tetano materno

JNC DIGITAL CAMERATutto pronto per il “K for K” di sabato e domenica. Giunge così alla quarta edizione l’appuntamento con “K for K – Kiwi for Kiwanis” il progetto di raccolta fondi del Kiwanis a favore dei service locali e del service internazionale ELIMINATE. Quest’ultimo, realizzato dal Kiwanis International e dall’Unicef punta a sconfiggere il Tetano materno e del neonato (TMN) che uccide 60.000 bambini ogni anno in 26 paesi del mondo. “I Club Kiwanis della nostra Divisione iniziarono questo progetto quando i Paesi in cui sconfiggere il TMN erano addirittura 40 – afferma Francesco Suraci Luogotenente Governatore della Divisione Calabria 2 – mentre oggi si punta a debellare tale malattia in 26 Paesi; ciò significa che la raccolta fondi realizzata in tutto il mondo dai soci del Kiwanis International e dall’Unicef sta ottenendo ottimi risultati grazie alle donazioni che consentono l’acquisto dei vaccini e la vaccinazione preventiva in quei Paesi dove un semplice parto, a causa delle condizioni igienico-sanitarie carenti e la presenza delle spore del tetano, diventa un evento tragico. Anche quest’anno si punta a superare le cifre raccolte negli scorsi anni grazie ai kiwi offerti dall’OP Monte di Polistena che distribuiremo ovunque e grazie all’impegno dei kiwaniani ed alla generosità della gente”. E proprio su tale generosità si baserà il “K for K” che si terrà domani sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre a Reggio Calabria, a Villa San Giovanni e sulla Nave Caronte “Acciarello”, a Sant’Eufemia d’Aspromonte, a Melito Porto Salvo, a Bova Marina, a Siderno e a Bovalino. I soci degli 8 club Kiwanis e dei 3 club Kiwanis Junior della divisione “Calabria 2” si adopereranno, così come numerosi altri club in Italia, nella raccolta fondi nelle piazze, nelle strade e sui sagrati delle chiese principali, nelle scuole e presso gli impianti sportivi, con la distribuzione dei kiwi per dare una speranza in più a migliaia di bambini ed alle loro madri: tramite tre dosi di vaccino che costano poco più di un caffè è possibile continuare a salvare migliaia di vite umane (www.kiwiforkiwanis.it). Con l’aiuto di tutti, il Kiwanis continua a garantire il diritto alla vita dei neonati e delle loro mamme, tenendo fede al proprio motto: “Serving the children of the world”.