Reggio, oggi convegno dedicato alla figura e all’opera di Attilio da Empoli

Foto - La figura e l'opera di Attilio da EmpoliMartedì 26 novembre, alle ore 17.30, presso la libreria Culture, via Zaleuco – Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria e la Deputazione di Storia Patria per la Calabria organizzeranno il convegno “La Figura e l’Opera di Attilio da Empoli”. Interverranno il professor Domenico da Empoli, ordinario di Scienza delle Finanze dell’Università di Roma “La Sapienza”, componente del Comitato Scientifico del Cis della Calabria; professor Agazio Trombetta, scrittore, studioso di Storia della Calabria. Dirigerà e modererà la tavola rotonda il professor Giuseppe Caridi, ordinario di Storia Moderna dell’Università di Messina, Presidente della Deputazione di Storia patria per La Calabria. Attilio da Empoli (Reggio Calabria 1909-Napoli 1948) giovanissimo, nel 1925, pubblicò il suo primo articolo scientifico “Teoria generale della traslazione delle imposte” sulla Rivista Internazionale di Scienze e Discipline Ausiliarie. Nel 1926, pubblicò nella sua città natale, il primo libro dal titolo “Teoria dell’incidenza delle imposte”. Nel 1926, si laureò in Giurisprudenza e pubblicò il suo secondo libro “Riflessioni sull’Equilibrio Economico”. Nel 1931, dopo un lungo periodo di studio in Inghilterra, pubblicò a Chicago il volume, “Theory of ecomnomic equilibrium”. Negli anni successivi sono stati pubblicati numerosi contributi scientifici. Attilio da Empoli iniziò la sua carriera accademica presso l’Università di Bari (1933-1937) dove nel 1936 fu vincitore del concorso per la cattedra di Politica Economica. Dal 1938 al 1941 insegnò presso l’Università di Messina e dal 1942 al 1948 all’Università di Napoli. Tenne sempre i rapporti con la sua città partecipando alla vita delle istituzioni culturali e sociali