Reggio, il Consiglio provinciale ha approvato l’assestamento di Bilancio

Foto-Giovanni VerduciSu proposta dell’assessore al Bilancio, Giovanni Verduci, è stato approvato dal Consiglio provinciale l’assestamento per l’anno 2013. “Si è giunti all’approvazione del documento – dichiara Giovanni Verduci – dopo aver approvato ad inizio agosto il Bilancio di previsione, provveduto alla fine di settembre alla ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri, riscontrato che durante la gestione sono stati rispettati il pareggio finanziario e la regolare copertura delle spese correnti e il finanziamento degli investimenti e, infine, verificato che la gestione dei residui attivi e passivi non registra situazioni di anomalia, rimanendo comunque oggetto di monitoraggio continuo il perfezionamento delle relative procedure di verifica. Già nei primi giorni di ottobre – prosegue il vicepresidente della Provincia – il dirigente del settore economico finanziario, Paolo Morisani, ha chiesto ai colleghi che dirigono i vari settori dell’Ente, di procedere ad una verifica degli stanziamenti assegnati in entrata ed in uscita, avendo cura di indicare le ragioni del loro mantenimento, ovvero segnalando l’eventuale modifica da apportare in aumento o in diminuzione. A tutto questo, ovviamente, si sono aggiunte le indicazioni dei competenti organi di indirizzo politico. Il Consiglio provinciale – continua Verduci – considerato che le variazioni contenute all’interno del prospetto all’ordine del giorno garantivano il pareggio finanziario complessivo e l’equilibrio economico di parte corrente, visto anche il parere favorevole espresso dal Collegio dei Revisori dei Conti, ha approvato l’assestamento e i successivi emendamenti ed atti di indirizzo presentati dai consiglieri durante i lavori dell’assise. Anche l’assestamento – ribadisce quindi l’assessore al Bilancio – è stato condizionato dalle difficoltà dovute alla crisi generale e ai mancati trasferimenti erariali. Le risorse statali, infatti, sono state ridotte di circa dodici milioni di euro e a questo si deve aggiungere che, a fine 2012, il fondo trasferimenti per il riequilibrio era stato ulteriormente diminuito di altre tre milioni. Il Settore Bilancio ha quindi provveduto a predisporre le necessarie variazioni a seguito dell’accertamento di maggiori e minori entrate, nonché storni di fondi tra capitoli della spesa ove gli stanziamenti previsti sono risultati eccedenti rispetto al fabbisogno necessario, per aumentare capitoli, sempre nella parte della spesa, i cui finanziamenti sono risultati, invece, insufficienti. Questa difficoltà è stata ridimensionata grazie alle nostre prudenti previsioni in fase di predisposizione del Bilancio, oltre ad una più attenta ed oculata gestione della spesa. Il tutto mantenendo alti i livelli dei servizi e degli interventi a favore della comunità e del territorio. Per l’ottimo risultato ottenuto – conclude Verduci – intendo ringraziare il Direttore Generale Antonino Minicuci, il dirigente Paolo Morisani e gli instancabili funzionari del Settore Bilancio”.