Reggio: donna segregata in casa, due arresti

manetteUn uomo di 34 anni e sua moglie di 47, rispettivamente figlio e nuora di una donna di 68 anni, sono stati arrestati dalla squadra mobile di Reggio Calabria per maltrattamenti in famiglia. E’ accaduto ieri pomeriggio (ma la notizia si e’ appresa oggi) nel quartiere di Croce Valanidi, grazie alla segnalazione dei vicini di casa della vittima, che avevano sentito gli effetti dell’ennesimo litigio provenire dall’appartamento della donna. La volante nord 2, giunta sul posto, ha trovato l’appartamento sbarrato con un lucchetto, con la donna chiusa in casa. Sul posto sono stati fatti intervenire gli agenti della squadra mobile e i vigili del fuoco del comando provinciale, che hanno divelto il lucchetto permettendo l’ingresso alle forze dell’ordine. La vittima, che finora aveva sempre raccontato di essere “caduta” ai medici del pronto soccorso che gia’ altre volte l’avevano medicata, si e’ finalmente confidata con gli agenti delle Volanti, che sono riusciti a tranquillizzarla e a conquistarne la fiducia, denunciando i maltrattamenti subiti da tempo da parte del figlio e della nuora. E’ emersa cosi’ una lunga scia di episodi di soprusi e violenze, casuati dalla volonta’ della coppia di impossessarsi della pensione della donna, che ha permesso alla Squadra Mobile diretta da Gennaro Semeraro di arrestarne il figlio e la nuora.