Reggio, convocazione del Consiglio Provinciale per il prossimo venerdi

imagesSeduta fiume quella odierna per i capigruppo consiliari della Provincia di Reggio Calabria. Al termine dell’incontro è stato convocato in forma straordinaria il Consiglio Provinciale per il giorno 22 novembre alle ore 12.00.
Il Presidente del Consiglio, Antonio Eroi, a chiusura dei lavori della conferenza dei capigruppo, ha espresso viva soddisfazione per essere riusciti ad inserire all’ordine del giorno, tra l’altro, anche le vicende legate all’emergenza lavoro al Comune di Reggio Calabria.
La seduta consiliare vede al primo punto la presentazione dell’iniziativa “Italia, ripartiamo dalla Costituzione”. Quest’ultima, ci spiega il presidente Eroi, serve a testimoniare come le province, in questo momento di sfaldamento dell’unità territoriale nel nostro Paese, siano indispensabili aggregatori delle istanze dei cittadini ed è assolutamente sbagliato penalizzare il territorio con provvedimenti di dubbia natura costituzionale che porterebbero soltanto ad un risparmio economico effimero.
Il secondo punto all’ordine del giorno del Consiglio riguarda l’estinzione anticipata dei mutui contratti per circa 600.000,00 euro.
Il terzo punto, quello più importante secondo Eroi, riguarda l’emergenza lavoro al Comune di Reggio Calabria. “Sono stati invitati tutti i deputati calabresi – ha affermato il presidente Eroi – nonché tutti i consiglieri regionali, al fine di discutere assieme la vertenza PEO che riguarda i lavoratori del Comune di Reggio, con il conseguente coinvolgimento del Prefetto prima e del Governo nazionale dopo, per la richiesta di un finanziamento eccezionale al fine di evitare che siano i dipendenti a pagare. Mi auguro che il Consiglio di venerdì sarà partecipato dai Deputati e dai Senatori che dovranno portare sul tavolo romano queste importanti problematiche. Nella stessa occasione – conclude Eroi – tratteremo anche i licenziamenti delle Società Leonia e Multiservizi. In ultimo, ma non per questo meno importante, ratificheremo la delibera di Giunta n.230 con la quale metteremo a disposizione 600.000,00 euro a favore delle imprese che assumeranno soggetti svantaggiati”.