Reggio, apertura Auchan a rischio: ex Gdm e Noto già ai ferri corti

auchanAncora una volta potrebbe saltare tutto: l’apertura del primo punto vendita Auchan a Reggio non è più così sicura nonostante l’esito del tavolo in Prefettura svoltosi ieri e che ha deliberato il riassorbimento da parte di Auchan (AZ) di ben 189 lavoratori con l’obiettivo di riaprire due punti di vendita entro Dicembre. L’imprenditore Noto ha intenzione di aprire, anche entro la prima settimana di dicembre, il punto vendita sul Ponte della Libertà.

Ma il problema nasce proprio qui: Noto avrebbe posto nel verbale un “aut aut” ai lavoratori dichiarando di essere pronto a far saltare tutto sei i dipendenti ex Gdm non accettano le condizioni dettate dall’imprenditore.

I sindacati dei lavoratori sono già all’opera nel tentativo di contattare l’imprenditore e capire quante possibilità ci siano di rivedere le sue posizioni (che prevedono, tra le altre, impiego lavorativo inferiore, monte orario ridotto, turnazioni maggiori,). Se Noto non dovesse “aprire” ad una trattativa ancora una volta l’apertura del punto vendita Auchan potrebbe sfumare: è forse questo il destino di una città che non riesce mai a superare gli ostacoli.