Reggio, albero crolla sulla SS106 nei pressi di Bocale [FOTO]

images 2

Di seguito la nota diffusa da Vincenzo CREA Responsabile del Comitato  spontaneo  “Torrente Oliveto”e referente unico dell’ANCADIC Onlus: 

Intorno alle ore 10,00 di oggi  a seguito del forte vento che si sta abbattendo sulla zona ionica si è registrato il crollo di un albero sulla Ss 106, all’altezza del Km. 15+IX località Bocale II del Comune di Reggio Calabria. Il crollo ha interessato la corsia di emergenza e gran parte della carreggiata lato Nord. Fortunatamente, per quanto è dato sapere, non ci sono stati danni a persone o cose. Atteso l’alto rischio cui era esposta la circolazione stradale, giacché molti veicoli per evitare  l’ostacolo erano costretti ad invadere la corsia opposta rischiando la collisione, mi sono curato di richiedere telefonicamente l’intervento della polizia stradale che ha immediatamente attivato il personale ANAS, il quale giunto prontamente ha provveduto a rimuovere il pericolo. E’ necessario a mio avviso che ANAS, Amministrazioni provinciale e Comuni interessati verifichino la stabilità degli alberi posti lungo le strade di competenza.

Questa associazione lo scorso mese di settembre aveva segnalato, all’ANAS di Catanzaro e alla Sede di Reggio Calabria, al Sindaco del Comune di Motta SG,  alla locale polizia municipale e al Comando Stazione forestale di Reggio Calabria il potenziale rischio per la circolazione stradale in alcuni tratti della Ss 106 ricadenti nel Comune di Motta SG località Lazzaro, giacché alcuni alberi di alto fusto presentavano segni di instabilità e i rami penzolanti sulla strada pubblica determinavano una  non indifferente fonte di rischio per le persone e cose a seguito di cambiamenti climatici poiché durante le piogge l’acqua assorbita dai già pesanti rami ne aumenterebbe il peso e i  forti venti o trombe d’aria potrebbero determinarne la caduta. A fronte di tali segnalazioni l’ANAS informava circa i provvedimenti di competenza che intendeva adottare a breve termine e dava incarico alla ditta per l’intervento da eseguire ovvero per la sfrondatura o il taglio dei rami che ricadevano sulla Ss 106. Atteso che nei tratti segnalati da questa associazione, di competenza del comune di Motta SG, non si è ancora intervenuti, si  sollecita l’intervento e nel contempo si chiede di effettuare le dovute verifiche nel tratto ove con qualche timido recente intervento si è provveduto alla sfondatura di alcuni rami, ritendono persistere la situazione di pregiudizio per la circolazione stradale e per l’integrità fisica degli utenti dei luoghi atteso che  parte di rami ricadrebbero ancora su suolo pubblico. In data odierna sono stati nuovamente attivati a mezzo fax le istituzioni sopra specificate con la speranza di un risolutore e definitivo provvedimento.