Porto di Gioia Tauro: adesione totale allo sciopero nazionale

porto-di-gioia-tauro-1E’ stata del 100% l’adesione dei lavoratori del Porto di Gioia Tauro allo sciopero proclamato dai sindacati per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro. A riferirlo sono le segreterie territoriali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil-trasporti e Ugl. ”Questo dato evidenzia il fatto – si sostiene nella nota dei sindacati – che alle rivendicazioni per un giusto contratto, per aumenti salariali adeguati, per le regole e i diritti dei lavoratori, si lega anche una forte preoccupazione legata alla prossima scadenza degli ammortizzatori sociali. Infatti, nel prossimo mese di luglio la cassa integrazione che ha interessato per due anni quasi 500 lavoratori andra’ a scadenza. Il sindacato confederale sottolinea fin da adesso che non accettera’ alcun licenziamento e che dovranno essere predisposti gli atti necessari per il rientro di tutti”. ”Nell’accordo del 2011 – prosegue il comunicato – era espressamente previsto che la Mct e gli altri soggetti istituzionali avrebbero dovuto in questo periodo creare le condizioni per il rientro del personale in cassa nelle attivita’ retro portuali. Fino adesso nulla e’ stato fatto. Lo sciopero di 24 ore di oggi parla a tutti e dice chiaramente che queste iniziative di lotta rappresentano solo l’inizio di una mobilitazione sempre piu’ forte per sconfiggere il disegno sbagliato della Mct e preparare una necessaria e radicale azione di lotta del sindacato confederale a sostegno del lavoro e dei diritti”.