Palermo, truffa alla Regione Sicilia: arrestati dipendenti e imprenditori

CARABINIERIDipendenti della Regione Sicilia e imprenditori sono stati tratti in arresto all’alba di oggi dai Carabinieri a Palermo. Sono accusati, a vario titolo, di falsità materiale e ideologica, peculato, truffa aggravata nei confronti dello Stato, turbata libertà degli incanti. L’operazione odierna rappresenta l’epilogo di un’inchiesta che i Carabinieri ella Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica di Palermo hanno avviato nel febbraio dello scorso anno. L’attività investigativa ha permesso la ricostruzione di un sistema attraverso il quale gli indagati sottraevano e  dirottavano su conti correnti di cui erano titolari risorse pubbliche per una somma complessiva vicina al mezzo milione di euro. Denaro che, invece, era destinato ai conti correnti delle aziende fornirici di beni e servizi della Regione Sicilia. I dettagli del blitz condotto stamane saranno illustrati in una conferenza stampa che è stata convocata per le 10:30  presso la palazzina “M” della Procura della Repubblica di Palermo.