Palermo, sparatoria allo Zen, un’intera famiglia gambizzata

zen palermoUna nuova sparatoria è avvenuta nel quartiere Zen di Palermo. A fare le spese di questo che sembra essere un regolamento di conti, è stata l’intera famiglia Romito.

Due uomini hanno esploso diversi colpi d’arma da fuoco nell’abitazione di via Costante Girardengo,  in quel quartiere popolare alla periferia della città palermitana.

La famiglia, Paolo Romito di 49 anni, la moglie Giuseppa Savasta di 43 anni e la figlia Valentina di 21 anni stava guardando la tv quando i killer hanno bussato alla porta. Fatta irruzione nell’appartamento hanno inviato numerosi colpi d’arma da fuoco alle vittime, colpendole alle gambe. Subito soccorsi dai medici del 118 sono stati trasportati all’ospedale Villa Sofia, dove le prognosi prescritte variano dai 20 ai 30 giorni.

Al vaglio degli inquirenti tutte le ipotesi circa il violento attentato perpetrato ai danni della famiglia. In queste ore stanno sentendo le vittime, a quanto pare, unici testimoni dell’orrendo accaduto.