Palermo: sequestrati due quintali di sigarette clandestine

sigaretteProsegue il controllo del territorio da parte delle pattuglie del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Palermo, per il contrasto al contrabbando di tabacchi lavorati esteri. Dalla fine dello scorso mese di ottobre e durante il “ponte di ognissanti” i finanzieri hanno sequestrato circa 200 chilogrammi di tabacchi lavorati esteri di contrabbando operando sia all’interno del porto che in altre aree urbane. I militari in servizio nell’area portuale, nel corso delle operazioni di controllo di sbarco dei passeggeri dalle motonavi provenienti da Tunisi, hanno fermato 10 tunisini residenti nell’Isola in procinto di sbarcare con i propri automezzi, trovandoli in possesso di 80 chilogrammi di sigarette di contrabbando. I finanzieri hanno rinvenuto stecche di sigarette non solo all’interno dei bagagli al seguito, ma nascoste dentro le auto all’interno dei cruscotti, dei pannelli dei portelloni posteriori, delle ruote di scorta e di quelle marcianti, delle imbottiture dei sedili, del vano motore. Altri contrabbandieri sono stati invece individuati e fermati in citta’ nel corso dei pattugliamenti effettuati dai “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego di PALERMO, i quali hanno sequestrato oltre 100 kg di tabacchi lavorati esteri, arrestato un italiano e denunciato all’Autorita’ Giudiziaria tre persone, di cui un palermitano e due extracomunitari