Palermo, lavoro nero: irregolari 31 addetti su 32 in un call center

callcentervsErano lavoratori in nero o comunque irregolari tutti tranne uno gli addetti di un call center di Bagheria, nei pressi di Palermo. Lo ha scoperto la Guardia di finanza di Bagheria, in provincia di Palermo. Durante una verifica – riporta l’Agi – i militari hanno riscontrato che 18 degli impiegati erano del tutto in nero, mentre per altri 13 sono state rilevate discordanze tra i dati formali e la situazione di fatto: in alcuni casi lo stipendio era maggiore di quello indicato nel contratto, e dunque in parte veniva pagato in nero, in altri casi gli orari di lavoro erano piu’ lunghi di quelli contrattuali. Il titolare del call center, che svolge attivita’ di ricerca di clienti per una ditta di impianti di purificazione dell’acqua, dovra’ pagare una sanzione complessiva di circa 60.000 euro, che potrebbero raddoppiarsi se il pagamento non sara’ effettuato entro 15 giorni.