Palermo: dissequestrato l’ex poligono di tiro di Bellolampo, l’area è stata decontaminata

bellolampoIn seguito ai risultati delle analisi chimiche effettuate dall’Arpa Sicilia che hanno evidenziato il buon esito delle attività di bonifica, oggi il Pubblico Ministero Calogero Ferrara ha firmato il decreto di dissequestro dell’area denominata “ex poligono di tiro”, che ricade all’interno del Comune di Palermo.

L’area che si trova nell’area di Bellolampo ma all’esterno della discarica, era stata sottoposta ad ottobre 2012 a sequestro preventivo in via d’urgenza dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo che aveva nominato il Sindaco custode ed amministratore giudiziario con obbligo di far curare la concreta esecuzione delle opere di bonifica, il recupero dei rifiuti e la MISE (Messa in Sicurezza d’Emergenza). Il provvedimento si era reso necessario a causa della verificata grave contaminazione dell’area e, in conseguenza dell’azione delle acque piovane, anche del vicino torrente Celona.

L’opera di bonifica è stata realizzata dall’Amministrazione di concerto con il Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, che ha curato la fase di progettazione e affidamento dell’appalto, nonché con gli Enti a vario titolo coinvolti (ARPA Sicilia, Provincia Regionale, ASP) a tutela della salute e della salubrità dell’ambiente. In concreto, tramite l’Ufficio del Vice Segretario Generale, il Sindaco ha coordinato i lavori che hanno previsto la rimozione di circa 50 cm di terreno su tutta l’area, con la successiva bonifica.

Dopo il dissequestro, l’area viene formalmente riconsegnata all’Agenzia del Demanio nelle more del perfezionamento dell’atto di cessione al Comune di Palermo. Il Sindaco Leoluca Orlando ha espresso il proprio apprezzamento agli Uffici che “hanno operato nei tempi minimi previsti per risolvere questo grave problema“.