Palermo, confessa l’assassino della farmacista di Blufi

Blufi2-553x415Tradotto in carcere dopo aver avuto un malore ed essere stato visitato presso l’ospedale di Petralia Sottana, Angelo Porcello ha confessato.

Agli inquirenti, davanti al gip di Termini Imerese, ha rivelato di aver compiuto lui il folle gesto, di avere assassinato Giuseppina Jacona, la farmacista di Blufi.
La donna, 79 anni, è morta nel corso di una rapina giovedì scorso. Probabilmente Porcello e quello che si ritiene sia il suo complice, Gandolfo Gianpapa, 18 anni, miravano ad impossessarsi dei 250mila trovati in casa della professionista.

Oggi pomeriggio l’autopsia ordinata dal sostituto procuratore Vincenzo Cefalo, è stata eseguita dal medico legale Roberto Guarino nel reparto del Policlinico.

E’ stato confermato che ad uccidere la farmacista è stato un colpo di coltello alla gola. Riscontrata anche una seconda ferita allo zigomo.