Oggi a Catanzaro la protesta dei precari di base della sanità calabrese

sanitàStamattina saremo presenti a Catanzaro per manifestare la nostra rabbia e chiedere alla Regione di insistere con il Governo nazionale affinché ritiri l ‘ impugnativa alla legge regionale 12 del 2013“. Lo dichiara il coordinatore dei precari di base della sanità calabrese , Antonio Riga.

Il presidente Scopelliti sa bene – dice Riga- quanto siano fondamentali le nostre figure per assicurare i livelli essenziali di assistenza in una regione ancora sotto la scure del piano di rientro. C’è stato un documento ufficiale del Consiglio Regionale che ha chiesto il ritiro dell’impugnativa al Governo e al ministro Lorenzin e c’è l’ impegno del senatore Gentile“.

Riga  polemizza con la triplice sindacale “silente in maniera rumorosa se mi si consente l’ossimoro sulla nostra vicenda ma capace di chiedere gli stessi livelli contrattuali per gli ex lavoratori invitalia di calabria it che guadagnano mediamente 4 mila euro al mese con punte di seimila nette, per funzioni quadro e per risultati pari a zero. Gente che guadagna il triplo di un semplice dipendente regionale e che non vuol essere assorbita da Fincalabra con uno stipendio normale. Una vera e propria vergogna “.