‘Ndrangheta: 20 arresti ad Oppido Mamertina (RC) per omicidi e attività illecite a Roma

arresto-con-manetteI carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito ad Oppido Mamertina, nel Reggino, venti provvedimenti di fermo nei confronti di altrettante persone presunte affiliate alla ‘ndrangheta. I fermati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, di alcuni omicidi, intestazioni fittizie di beni e di avere reimpiegato proventi di attivita’ illecita nell’acquisto di immobili, anche di prestigio, a Roma. L’indagine che ha portato ai fermi e’ scaturita dalla ripresa della faida che vede contrapposta la cosca “Mazzagatti-Polimeni-Bonarrigo” a quella dei “Ferraro-Raccosta”, scoppiata nel 1991.

Gli arresti giungono a conclusione di una complessa attività investigativa coordinata dalla DDA di Reggio Calabria denominata “ERINNI”. Nel corso dell’indagine, nel luglio del 2012, è stato anche  catturato POLIMENI Domenico inserito nella lista dei latitanti più pericolosi d’Italia, elemento di spicco della “locale” di Oppido Mamertina. Ulteriori dettagli saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terrà presso la sede del Comando Provinciale di Reggio Calabria alle ore 10.30.