Naso (ME): arrestato 36enne già noto alle Forze dell’Ordine per atti persecutori nei confronti di una persona anziana

MERLINA CARMELOI militari della Stazione Carabinieri di Naso hanno arrestato il 36enne Carmelo Merlina,   per atti persecutori nei confronti di un’anziana, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa ieri dal GIP del Tribunale di Patti su richiesta della locale Procura.

In particolare, dal 2010 il MERLINA poneva in essere una serie di condotte e di reiterati atti persecutori nei confronti di una donna di 78 anni sua vicina di casa e dei suoi familiari. Un’escalation di comportamenti che consistevano principalmente in insulti, minacce di morte, ingiurie, atti osceni, provocazioni e varie angherie, tutti messi in atto dal prevenuto al fine di rendere impossibile la vita della donna e dei propri familiari.

Il Merlina era solito gettare mozziconi di sigarette accanto al contatore del gas a scopo intimidatorio, ostruire in tutti i modi il passaggio per accedere alla cantina parcheggiando appositamente l’automobile davanti alla porta e battere con il martello contro il muro comune anche in orario notturno al fine di arrecare disturbo ed angoscia ai vicini. In un’occasione il Merlina aveva addirittura tentato di realizzare un muro nel cortile antistante l’abitazione nonostante un’ordinanza comunale glielo avesse vietato.

Tutte queste condotte, poste in essere dal Merlina, spesso in stato di evidente ubriachezza, comportavano nella donna un perenne stato d’ansia ed un disagio tale che non le permetteva nemmeno di uscire fuori casa modificando certamente le proprie abitudini e quelle dei propri familiari, avendo il timore che fosse a rischio la loro incolumità.

Questa storia ha avuto fine ieri sera, quando i Carabinieri hanno tratto in arresto il Merlina e sottoposto al regime degli arresti domiciliari in un’abitazione diversa da quella vicina alla donna.