Milazzo, indotto Raffineria: siglato accordo per il riassobimento di 84 lavoratori ex Tozzi Sud

raffineria milazzoUn successo sindacale che è diventato esempio a livello nazionale. E’ quello raggiunto da Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil nella trattativa che ha visto il fronte comune dei sindacati dei metalmeccanici impegnati nel garantire il reimpiego degli 84 lavoratori ex Tozzi Sud nell’indotto della Raffineria di Milazzo.

Oggi è stato il primo giorno di lavoro con la nuova società, Impiantistica Traversa srl del Gruppo Cestaro Rossi, che si è aggiudicato l’appalto per la manutenzione degli impianti elettrostrumentali dell’insediamento industriale di Milazzo. Al termine di un lungo periodo di trattative, Fim Fiom e Uilm sono riuscite a fare riassumere tutti gli 84 lavoratori che prestavano servizio presso la Tozzi Sud, vecchia aggiudicataria dell’appalto, garantendo loro gli stessi inquadramenti contrattuali di provenienza e lo stesso trattamento economico.

“Si tratta – spiegano i segretari provinciali Antonino Alibrandi, Vincenzo Sgrò e Pasqualino Rizzo – di lavoratori altamente specializzati che nel tempo hanno acquisito una professionalità tale da conoscere al meglio gli impianti presenti all’interno della Raffineria di Milazzo”.
Per Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil l’accordo rappresenta un importante segnale di tenuta sindacale ottenuto grazie ai protocolli d’area siglati negli ultimi anni per il Polo industriale di Milazzo.