Milano, a “Spazio Calabria” la mostra “Il confine, il confino”

locandinaLa Regione Calabria è lieta di comunicare l’apertura dello SPAZIO CALABRIA dopo la pausa estiva. L’evento di riapertura vede la collaborazione dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, l’Associazione Culturale MAGNA GRECIA e l’ Ass. Culturale Leuco’ Art Gallery. Gli artisti selezionati sono giovani emergenti che si sono formati presso questa istituzione selezionati dal comitato artistico della stessa e proposti dal Direttore Artistico dell’ evento Stefania Pennacchio.
Titolo della mostra IL CONFINE, IL CONFINO | Indagine estetica tra i limiti e le prospettive. Cosi si esprime Stefania Pennacchio, Direttore Artistico, sui contenuti della mostra e sugli artisti selezionati:

Melania Aitollo
Il nodo scorsoio della carne, coniugata al femminile, sulla liscia superficie dell’ anima. Le trame del confine si colorano di liquidi biologici e sangue perchè la vita scorre in essi.

Giulio Manglaviti
Elegante ed essenziale. La ritualità del segno diventa prospettiva infinita nello spartito eterno del tempo. Completo ed equilibrato nella sua continua ricerca, come chi conosce il limite inesistente dell’ orizzonte.

{movimentomilc}
I nuovi codici estetici, qui assoluti, espressi con la forza e l’ essenzialità di un messaggio arcaico. La materia buca lo schermo e diventa emozione plastica. Cattura dalle viscere e di liminale non resta nulla.
La mostra è una collezioni di opere, tele, installazioni e video di quattro giovani artisti emergenti, eccellenze dell’ Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria.
Il titolo è un invito ludico a far coincidere territori fisici e confini interiori, limiti d’ anima e corpo, emozioni portati allo stremo da coefficienti interni e/o esterni. Il corpo come confine o prospettiva finale del sentire. Inoltre, fisiologica appartenenza ad un territorio, che è frontiera e ma anche confino d’ ideali, pensieri e futuro. Ecco che la parola passa a loro. Testimoni e sciamani. Eleganti e dissacranti celebratori delle nuove ritualità estetiche. Freddi chirurghi di un racconto contemporaneo che da solo basta a farci sentire ai limite di Era, alla conclusione di una parabola oltre la quale non osiamo guardare.
Abbiamo bisogno degli artisti ultimi veri veggenti, ultimi veri portatori di un messaggio mistico.

IL CONFINE, IL CONFINO | Indagine estetica tra i limiti e le prospettive
Luogo: Spazio Calabria via Broletto 14, Milano
Vernissage: 28 novembre 2013, ore 17:00
Periodo: dal 28 novembre al 10 dicembre 2013