Messina: resistenza, evasione e oltraggio a pubblico ufficiale, in manette un 53enne

A. Ieni

A. Ieni

Nelle prime ore di ieri, i militari del Nucleo Radiomobile di Messina, nell’ambito di un controllo di polizia effettuato per la prevenzione dei reati commessi da soggetti sottoposti a misure disposte dall’Autorità Giudiziaria, hanno arrestato in flagranza di reato un 53enne messinese, poiché resosi responsabile di evasione, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

A finire in manette il messinese Antonino Ieni, nato nel 1960, già noto alle Forze dell’Ordine, in atto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. In particolare, nel corso del controllo dei Carabinieri, il prevenuto veniva sorpreso nei pressi della propria abitazione, intento a conversare con due soggetti a bordo di quadriciclo, dileguatisi alla vista dei militari.

Ieni, rientrato precipitosamente nel proprio domicilio, veniva bloccato, ma lo stesso opponeva resistenza e nel cercare di divincolarsi, si scagliava più volte verso i Carabinieri, colpendoli con pugni e calci, ma dopo una breve colluttazione, i militari  riuscivano ad immobilizzarlo. Al termine delle formalità di rito, il prevenuto veniva tratto in arresto e trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo, ove il Giudice ha convalidato l’arresto, disponendo la traduzione in carcere.