Messina: manomettevano il contatore per eludere i consumi

Contatore con magneteManomettevano il contatore per eludere la corretta contabilizzazione dei consumi. È quanto hanno messo in atto i titolari di due esercizi commerciali cittadini: un panificio sul viale Europa e una rosticceria in via Catania.

Gli agenti della Squadra Mobile, coadiuvati da personale dell’ “Enel”, impegnati in una serie di controlli in alcuni esercizi commerciali della città per accertare e contrastare eventuali furti di energia elettrica, hanno scoperto la frode.

I titolari delle attività commerciali sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa aggravata. Ulteriori accertamenti hanno portato anche alla denuncia in stato di libertà per il reato di furto aggravato dei titolari di una rosticceria in via Ammannato e di una cornetteria sulla S.S. 114 località Minissale, all’interno delle quali le verifiche tecniche hanno accertato che il contatore era stato bypassato consentendo il furto di energia dalla linea principale.

Tutto il materiale utilizzato per alterare i consumi effettivi è stato sottoposto a sequestro.