Messina: la Cisl Fp chiede un potenziamento organico della Polizia Municipale

logo_cisl-fpLa Cisl Funzione Pubblica, alla luce degli effetti derivanti dall’ordinanza sindacale sul transito dei Tir in città, ripropone la necessità di un potenziamento del Corpo di Polizia Municipale.
La Cisl Fp chiede di accelerare il percorso per la contrattualizzazione dei 20 precari ma anche dell’utilizzo della graduatoria concorsuale approvata con la delibera commissariale n. 42 del 22 dicembre 2011e tutt’ora valida per consentire un incremento immediato del Corpo di altre 32 unità.

“Siamo convinti che – sostengono dal sindacato di viale Europa – una risoluzione positiva si possa trovare nella sentenza n. 219/2013 della Corte Costituzionale, che ha decretato la non applicabilità delle sanzioni al sistema delle Autonomie Locali Siciliane e delle Regioni a Statuto Speciale, nel provvedimento della Protezione Civile, O.C.D.P.C. n. 93 del 13 giugno 2013, e nelle deroghe previste per i servizi pubblici essenziali, ai quali la Polizia Municipale appartiene”.

La Federazione del Pubblico Impiego aggiunge inoltre come “la disponibilità dei fondi derivanti dalle violazioni al Codice della Strada e dell’Ecopass, oltre a legittimare l’assunzione di personale a tempo determinato, consentirebbero di superare anche i vincoli di spesa, come chiarito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Oltretutto il Comune di Messina resterebbe comunque dentro al parametro relativo alle spese per il personale dell’Ente attestato al 38% rispetto alle spese correnti. Quindi, per la Cisl Fp, questa Amministrazione può agire senza indugio per un rapido quanto auspicato potenziamento dell’organico del corpo di Polizia Municipale”.