Messina: 42enne calabrese in manette per spaccio di stupefacenti

Rocco Puzzo

Rocco Puzzo

Continua senza sosta l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti dei Carabinieri che, attuando le direttive del Comando Provinciale di Messina, stanno profondendo nel settore grande impegno in termini di uomini e mezzi impiegati.

In particolare nella serata di ieri , i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno tratto in arresto a Messina, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, il calabrese Rocco Puzzo, classe 1971, in trasferta sul territorio messinese.

La droga sequestrata

La droga sequestrata

L’uomo era stato segnalato al 112 da una signora che durante la traversata dello Stretto aveva notato il contenuto sospetto del sacchetto di plastica verde che l’arrestato aveva poggiato su una delle poltroncine dell’imbarcazione. All’arrivo a Messina la solerte cittadina ha telefonicamente fornito ai militari le indicazioni necessarie per l’individuazione del Puzzo.

A seguito della perquisizione, i Carabinieri rinvenivano, nella borsa di plastica verde in suo possesso, complessivi 500 grammi di marijuana suddivisi in 10 involucri. Per i fatti sopra citati l’uomo veniva tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e la sostanza sottoposta a sequestro.