Maltempo in Calabria: il sindaco di Catanzaro chiede lo stato di calamità

maltempoAmmontano a decine di milioni di euro, secondo le primissime stime, che sembrano destinate ad aumentare, i danni causati dal violento nubifragio che ha colpito la Citta’ di Catanzaro. La giunta comunale, presieduta dal sindaco, Sergio Abramo, ha deliberato la richiesta di riconoscimento dello stato di calamita’ naturale al Governo, proprio in relazione alla grave entita’ dei danni inferti alle infrastrutture pubbliche e ai beni privati. La delibera sara’ trasmessa a Palazzo Chigi, alla Regione Calabria e alla Prefettura di Catanzaro.

Le principali criticita’ riguardano l’intera area di Santa Maria, viale degli Angioini a Sala, via Corrado Alvaro, l’intera zona di Jano’ gia’ interessata al moto franoso di alcuni anni fa, Germaneto, localita’ Vicenzale.

Il sindaco Abramo, dopo avere introdotto una riunione operativa no stop a Palazzo De Nobili alla presenza di tutti i dirigenti e dei vertici della Polizia Municipale, si e’ recato nuovamente a Santa Maria, epicentro della calamita’, dove sono all’opera, oltre ai vigili del fuoco, anche le squadre dell’Afor, allertate dal primo cittadino attraverso la Protezione Civile regionale. Abramo ha voluto seguire personalmente le operazioni di rimozione dei detriti e del fango, andate avanti fino a tardissima sera.