Mafia, pentito Giuffre’ cita Mao Tse-Tung: “Lima? colpito uno per educarne cento”

MAFIA: VIA D'AMELIO; COMINCIATO A ROMA INCIDENTE PROBATORIO Il presidente rivoluzionario cinese Mao Tse-Tung entra nel processo per la trattativa tra Stato e mafia. Nel corso dell’udienza di oggi il pentito di mafia Antonino Giuffre’ ha citato la frase piu’ celebre del rivoluzionario ‘Colpirne uno per educarne cento’, parlando dell’omicidio dell’europarlamentare Dc Salvo Lima, avvenuto nel marzo 1992 su decisione di Cosa nostra che “voleva punire il politico – cpme spiega Giuffre’ – che si era dimostrato inaffidabile”. “Quando venne ammazzato Lima – racconta Giuffre’ – in Cosa nostra si disse: ‘ucciderne uno per insegnare a cento’. Insomma e’ stato un segnale mandato a tante altre persone politiche, il primo fra tutti era Andreotti, ma anche Martelli e altri”.