Lega Pro, domani Casertana-Messina: parola d’ordine ‘continuità’

Roberto ChiariaArchiviato il “burrascoso” match di sabato con il Melfi, il Messina si appresta ad affrontare un’altra blasonata del torneo, la Casertana. Quarta forza del campionato la formazione di mister Ugolotti rientra di diritto tra le più quotate per fare il salto di categoria e dopo un inizio incerto è riuscita a risalire la classifica.

Da entrambi i lati pesano le assenze – Pesano su entrambe le squadre le decisioni del giudice sportivo relative all’ultima giornata di campionato. Il match contro il Melfi sta caro ai peloritani che perderanno per un turno di squalifica i due elementi più esperti, Ignoffo e Corona, e per due turni il centrocampista Simonetti. Le tre assenze decretate dal giudice sportivo vanno a sommarsi agli infortunati di lungo corso Bolzan e Maiorano. Anche la Casertana arriverà alla gara di domani con qualche titolare in meno: mancherà l’argentino Correa pilastro del centrocampo campano, il suo compagno di reparto Cruciani, e il difensore Conti. Inoltre potrebbe dare forfait il difensore ex Reggina, Angelo Antonazzo.

Per mister Catalano scelte obbligate in vista delle tante assenze. Tra i convocati non risulta nemmeno la punta ex Avellino, Gaetano Catalano (6)Lasagna che è rimasto in riva allo stretto. Davanti a Lagomarsini la linea difeniva sarà composta da Cucinotta, De Bode e Silvestri. Sugli esterni Guerriera e Quintoni, mentre nel cerchio di centrocampo vi saranno Bucolo, Costa Ferreira e l’argentino Piovi. Verrà riproposto in posizione più avanza il fantasista Guadalupi che darà manforte all’unica punta Chiaria.

“Mettiamo da parte la rabbia della gara col Melfi e pensiamo alla partita di domani”. Commenta così la vigilia della delicata trasferta campana il tecnico giallorosso Gaetano Catalano, intervistato da Messinachannel.it :“Domani non avremo vita facile – prosegue l’allenatore – la Casertana è una delle squadre meglio attrezzate di questo campionato che giocherà per conquistare i tre punti, utili a proseguire la risalita in classifica. Dal canto nostro, daremo il massimo per ottenere un buon risultato e dar seguito alla prestazioni delle ultime gare”.