Latina-Reggina, Foti si arrende: “ho sbagliato a illudere tutti ma ci credevo, squadra incapace”

IMG_3914E’ un Lillo Foti amareggiato, sconsolato, deluso. Alza bandiera bianca, si arrende rispetto ai proclami di “vittoria” nella stagione del centenario. Per la prima volta tira i remi in barca e riconosce i limiti della squadra. Queste le sue dichiarazioni appena rilasciate in diretta da Latina a Radio Touring 104: “ulteriore dimostrazione di incapacità, vediamo un po’ che tipo di provvedimenti potremo adottare. Mi dispiace, forse anche io ho le mie responsabilità di aver illuso la piazza, ma speravo e credevo che questa squadra avesse dei contenuti invece i giocatori stanno venendo meno a quello che era il minimo garantito. Vedremo un pochettino, adesso c’è da lottare, siamo abituati a lottare, bisogna solo rimboccarsi le maniche e vedere come uscire da questo momento che ormai non è un momento ma un periodo abbastanza lungo. Le parole non servono, servono solamente i fatti. Vedremo un po’. Gravissimo l’aspetto caratteriale, la squadra soprattutto nel secondo tempo ha dimostrato ben poco. Vuol dire che i nostri valori sono questi, adesso bisogna cercare in qualche modo di ripartire. Le mie considerazioni sono molto negative sul comportamento della squadra“.

Si arrampica sugli specchi, invece, un perdente mister Castori che ammette di aver puntato soltanto al pareggio: “non meritavamo la sconfitta, è stato un episodio nel finale, avremmo potuto benissimo portare a casa un punto. Non penso che sia un problema caratteriale, oggi ci eravamo preparati bene per fare la partita che dovevamo fare, un punto era importante e ci eravamo quasi riusciti. L’impegno non è mancato, dovevamo fare una partita di contenimento, ovviamente non bella, ma eravamo quasi riusciti a strappare il punto…“.