Lamezia Terme: minaccia genitori per avere soldi per i videopoker, arrestato 36enne

videopokerPer procurarsi i soldi per giocare al videopoker ha minacciato di morte padre e madre. Cosi’ 36enne di Lamezia Terme, F. C., e’ stato arrestato in quanto ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e di tentata rapina nei confronti dei genitori. Negli ultimi giorni i poliziotti della Squadra Volante erano dovuti intervenire in piu’ occasioni nel la casa del giovane , che abita insieme ai genitori nel quartiere Sant’Eufemia per i continui litigi tra il figlio e i due.  Ieri sera, per entrare in possesso di 50 euro il giovane avrebbe minacciato i suoi genitori con un coltello da cucina. Personale del Commissariato di Lamezia Terme, allertato dalla chiamata dei vicini, e’ intervenuto bloccando l’uomo. Dai racconti dei genitori e’ emerso che nella mattinata il padre era stato costretto a dare 130 euro al figlio dopo una colluttazione, a seguito della quale era stato ferito e aveva dopo una caduta, dovuto fare ricorso alle cure del Pronto Soccorso. F.C. trascorrerebbe le sue giornate a giocare con le macchinette e percio’, finiti i soldi, la sera si e’ ripresentato a casa, minacciando gravi azioni se non avesse ricevuto altre somme di denaro. Dopo essere stato immobilizzato l’uomo e’ stato arrestato e condotto alla casa circondariale di Lamezia Terme a disposizione della Procura della Repubblica.